Umano Monaco

scrignoAscetismo : la mente domina sul corpo. Ripetilo sempre ragazzo, quando dovrai affrontare un nemico” . Questo era quello che il tuo Maestro di Spirito, nel monastero di Degre nell’Amn, ti ripeteva sempre. E questo era quello che ti sarebbe servito in questo momento. Il lucertolone che si stava parando davanti a te non era certo un campione di saggezza e tu lo avresti battuto con la tua integrità mentale. Con un salto preciso atterrasti alle sue spalle e con un calcio uncinato alla nuca lo mandasti al terra. Ma non avevi fatto i conti con l’ambiente : la fogna sudicia e umida in cui ti trovavi non offriva infatti il terreno migliore per fare acrobazie. Il colpo che avevi dato ti aveva sbilanciato e cadesti nel fango. Il lucertolone che si era subito ripreso ti fu addosso e ti morse violentemente sulla testa . La vista ti si stava annebbiando per la perdita di sangue ma riuscisti a vedere una grossa sagoma che si avvicinava . Sentisti un sibilo e poi il lucertolone che era sopra di te si trasformo in un mucchio di polvere. Poi svenisti. Durante il sonno cominciasti a ricordare la tua dipartita dal monastero , il tuo viaggio per le pianure dell’Amn la Costa della Spada in cerca di “essenza spirituale”. Il tuo maestro Gender ti aveva sempre detto che per completare il tuo addestramento avresti dovuto vivere la vita e raccoglierne tutte le esperienze. Fortificarsi nella mente prevedeva anche far esperienza per sapersi destreggiare in ogni situazione. Inoltre ti ripeteva sempre di portare il verbo di Shar lontano e di farne conoscere la superiorità a tutti. Il tuo viaggio ti ha portato a Waterdeep, una delle più grandi città di tutto il Faerun. Là, il mistero è alla portata di tutti i giorni, e soprattutto i sotterranei della città sono pieni di segreti che Shar invoglia a scoprire. Quando ti svegliasti eri legato sopra un tavolo di legno e ti trovavi in una umida e sporca stanza senza finestre. Sopra di te stavano minacciose alcune punte acuminate. Una voce dietro di te irruppe nel silenzio : ”Bene, il nostro curiosone si è svegliato. Lo sai dove sei ? “. Non riuscivi a rispondere : avevi la bocca impastata e la mente offuscata. “Da noi i curiosi vengono puniti, ma diamo sempre una via di scampo a chi ha il fegato di avventurarsi quaggiù. Tu sei per caso un fifone ? “. Riuscisti a emettere un fiero no. “Bene allora preparati ad agire. Se sei veramente bravo sopravviverai”. Sentisti il tipo che ti stava parlando (e che non avevi ancora visto) allontanarsi. Poi uno scatto ti riportò l’attenzione sull’attuale tua situazione : le punte acuminate stavano scendendo verso di te!!! Il panico si impadronì di te. Poi ti ricordasti del tuo maestro e delle sue parole. Chiudesti gli occhi. L’oscurità era più favorevole alla tua concentrazione e al favore di Shar. Riuscisti a portare la tua concentrazione ad altissimi livelli. Quando apristi gli occhi le punte lambivano il tuo stomaco. Con un movimento preciso e velocissimo riuscisti a sfregare le corde contro le punte, tagliandole. Poi un rapido balzo ti porto fuori dalla loro portata, in salvo. Ora fissavi negli occhi il tipo che ti aveva parlato prima. Era un uomo di circa 50 anni, con profonde cicatrici sul volto. Vestiva con una armatura di cuoio e aveva i lunghi capelli brizzolati fermati in una coda. Cercasti subito di colpirlo ma lui fu più veloce di te. Con un rapido gesto ti afferrò e ti punto un coltello al collo. “Ragazzo, hai dimostrato coraggio. Non dimostrare stupidità adesso…”. Ti ci vollero alcuni minuti per calmarti ma poi facesti amicizia con l’uomo. Ti disse di chiamarsi Fobran Mirestellon. Per alcuni giorni girasti Waterdeep insieme a lui . Ti fece conoscere gente e posti che da solo non avresti mai conosciuto. Capisti che il suo mestiere non era certo qualcosa di legale. Quando si decise a parlarne ti disse che faceva parte della Gilda di Xanathar , un’associazione malavitosa segretissima e che lui si guadagnava da vivere raccogliendo informazioni per la Gilda stessa. Ti disse se avresti voluto farne parte e tu accettasti. Questa era il genere di esperienza che ti avrebbe permesso di crescere e di portare la verità di Shar. Per circa un anno facesti piccoli lavori di spionaggio per conto della Gilda. Il tuo superiore diretto era Fobran . Lui ti diceva che cosa fare e a lui dovevi portare i frutti del tuo lavoro. Non hai mai visto altri membri della Gilda. Scopristi che la Gilda comunque aveva esponenti di alto rango e che all’interno vigeva un codice d’onore che tutti rispettavano. Una mattina Fobran arrivò con due buste sigillate : “Tieni, questo lo manda Xanathar in persona mentre questo arriva da un notaio di Waterdeep. La lettera di Xanathar ti dice come comportarti. Nella seconda busta c’era un foglio di che ti invitava a comparire la mattina dopo in una taverna per riceve un’eredità da parte di una certa zia Quinè B’Luthyrr, nella prima c’erano gli ordini di Xanathar e dicevano che avresti dovuto scoprire chi era il figlio di Quinè, una vecchia strega Drow che viveva a Waterdeep e che era padrona di una taverna. Tu che eri un legittimo erede di Quinè eri l’infiltrato ideale. Una volta che avresti scoperto chi fosse il figlio, avresti dovuto farlo fuori.”

Priorità : Trovare il figlio di Quinè e ucciderlo. Scoprire il più possibile su la Gilda di Xanathar. Entrare nei misteri sotterranei di Waterdeep per portare onore e gloria a Shar.

Categories: Personaggi Tags: