Le origini del gioco

origini

Ci sono molti tipi di giocatore di ruolo. C’è quello che ama esplorare un mondo misterioso, quello che cerca l’intrigo e il mistero, quello che vuole veder crescere la potenza del proprio personaggio. Molti giocatori, molti giochi, molti stili. Ma tutti sono accomunati da una cosa : l’inizio del gioco.

Vado quindi ad analizzare le principali fonti di questa passione, ancora prima di incontrare il primo vero e proprio gdr, con una carrellata di quelle più probabili e gettonate.

LupoSolitarioLibro game : Alzi la mano chi di voi non ha mai letto un libro game! E quanti di voi sono rimasti invischiati nel magico mondo delle scelte ad ogni fine di paragrafo o dscegli_la_tua_avventuraelle azioni a fil di spada e dado immerse in queste mitiche pagine. I più famosi sono quelli di Lupo Solitario (Ah lo sapete, ne hanno fatto anche un GDR, veramente divertente!), dove Un giovane cavaliere, sul punto di terminare la sua iniziazione, si ritrova unico depositario dell’infinita sapienza Ramas” ma due parole vale la pena usarle anche per citare i loro predecessori, i mitici Scegli la tua Avventura, semplici storie a bivi, talvolta molto affascinanti, che portavano il lettore nello spazio, a spasso nel tempo, sul treno con Dracula o all’avventura insieme ad Indiana Jones!

HeroQuesHeroquestt : Questo fantastico boardgame ha introdotto il sottoscritto nel magico mondo dei giochi di ruolo. Ricordo ancora quando con gli amici di sempre cercavamo di espanderne le regole per renderlo più completo e personalizzato. Non lo sapevamo allora ma ormai eravamo stati conquistati per sempre dal fascino dei gdr. In rete si trovano moltissime risorse e appassionati che hanno ampliato questo elegante boardgame con materiale nuovo e di pregevole fattura, come i numerosi questpack reperibili a questo indirizzo.

Champions of KrynnVideogame : Ve li ricordate i primi videogiochi di ruolo su Commodore64 o Sega MShining_in_the_Darknessegadrive? Ne voglio citare in particolare uno per entrambi. Per il Commodore il mitico Champions of Krynn, un capolavoro per l’epoca mentre per il MegaDrive, Shining in The Darkness, un divertentissimo gioco fantasy di dungeon crawling (come i futuri Eye of The Beholder furono per PC e Amiga)

Categories: Uncategorized